ASSUNZIONI DOCENTI IN ARRIVO: nuovo taglio di 5000 unità a causa del calo demografico operato dal MEF.

Pubblicato Giovedì, 01 Agosto 2019 09:57

E' stato pubblicato il Decreto Ministeriale relativo alle assunzioni in ruolo del personale docente che presenta un taglio di 5000 docenti rispetto al contingente richiesto dal Ministro Bussetti. A fronte di una richiesta di 58627 unità il MEF guidato dal Ministro Tria ha valutato di concederne solo 53627 ben 5000 in meno. (ancora risparmi sull'istruzione!?)

Nella nota stampa del MEF si legge: «Nella predetta richiesta non veniva tenuto in considerazione la marcata riduzione delle iscrizioni degli alunni, registrata specie nell’ultimo biennio, connessa con il calo della natalità. Al riguardo, il MEF ha più volte evidenziato quanto previsto dal DPR 20 marzo 2009, n. 81 e, in particolare, che le dotazioni organiche complessive e la distribuzione delle stesse tra le regioni sono definite specificamente in base al grado di densità demografica e alla previsione dell'entità e della composizione della popolazione scolastica.

Alla luce delle interlocuzioni tecniche, il Ministero dell’Istruzione ha fatto pervenire il 23 luglio scorso una nuova richiesta per complessive 53.627 unità sulla quale la RGS lo scorso 25 luglio ha comunicato di non avere ulteriori osservazioni da formulare.»

Dunque il "calo demografico" sarebbe alla base della decisione di non-autorizzare quanto necessario.

Le OOSS del comparto in una nota unitaria scrivono: «Servono scelte di investimento e politiche mirate che valorizzino socialmente ed economicamente tutte le figure professionali del comparto istruzione e ricerca.
Di fronte alla palese crisi culturale, sociale ed economica in cui versa il Paese, l’istruzione rappresenta una condizione decisiva per risalire la china e recuperare terreno sulla strada dello sviluppo. Mortificare il settore dell’istruzione, continuando a sacrificarlo per fare cassa, come parrebbe a giudicare dal taglio di 5mila cattedre operato dal MEF sui complessivi 58.627 posti richiesti dal MIUR, non va certamente nella direzione della crescita di cui il Paese ha bisogno. »

 

Sicuramente per effetto anche dei pensionamenti con QUOTA100 l'inizio di quest'anno scolastico non sarà diverso dai precedenti e sarà certamente per la Lombardia rallentato e faticoso. Si calcola che per tutta le penisola, più di 100.000 cattedre resteranno vacanti e in alcuni casi non si potranno coprire con docenti titolati m con le MAD cioè le Messe a Disposizione.

L'Ufficio Scolastico Regionale della Lombardia dovendo assicurare i docenti al loro posto per l'inizio del mese di Settembre si era mosso per tempo ma solo ieri è arrivato il DM per le assunzioni. Ad oggi non è pubbicata la suddivisione dei posti messi a ruolo per regione e per tipologia che sarà rivista alla luce del taglio effettuato dal MEF.

Quali docenti mancheranno all'appello? Certamente i docenti su "posti di sostegno" che saranno coperti per la maggior parte da personale senza titolo specifico, anche per la mancanza di corsi specifici attivabili solo presso le Università che non hanno permesso di acquisire il titolo a tanti aspiranti. Nella sola provincia di Pavia la Cisl Scuola Pavia-Lodi lo scorso anno ha "stimato" più di 800 posti interi a cui si sarebbero aggiunti i posti e le cattedre di sostegno part-time con orario inferiore a quello cattedra.  

Anche altri posti di materie scientifiche potranno subire dei ritardi di nomina. La Lombardia è una delle regioni che apre per prima le scuole: già dai primi giorni di settembre si tornerà sui banchi. Altre regioni hanno un calendario scolastico che autorizza inizi d'anno spostato verso la fine del mese di settembre ciò permette tempi più distesi per le operazioni d'inizio anno.

Ritornando alla mancanza di docenti di sostegno denunciamo che il Miur per tutta la Lombardia, lo scorso anno, ha assegnato solo 600 posti per la specializzazione  così facendo non avremo mai docenti con la giusta preparazione.

Infine stanno per essere definitivamente pubblicate, dopo numerose correzioni, graduatorie di concorsi regionali necessarie alle immissioni in ruolo.

VEDI MIUR POSTI A RUOLO DECRETO

VEDI CONTINGENTI PAVIA E LODI

 ustcislpavialodi©2019