3 anno fa il terremoto ad Amatrice, Accumuli, e 4 regioni colpite

Il Vescovo«Chiediamo perdono per le parole false che abbiamo ascoltato. e detto in questi tre anni»

FURLAN al Meeting di Rimini

Meeting Rimini. Furlan: "Occorre un cambiamento vero nella politica economica"

CRISI di GOVERNO

Conte: si va da Mattarella. Mi dimetto! L'Italia è un grande paese e spesso sono gli altri che ce lo fanno notare. Martedì ancora d Mattarella. 5S puntano ancora su un Conte bis. Il PD serve discontinuità!

GOVERNO: CGIL, CISL E UIL, METTERE AL CENTRO GLI INTERESSI PAESE, NON L'INTERESSE PARTICOLARE

CGIL CISL UIL esprimono grande preoccupazione per l’attuale situazione di instabilità politica!

UN ANNO FA IL CROLLO DEL PONTE MORANDI A GENOVA: 14 agosto ore 11:36

FURLAN: "Genova si è rialzata, ora non lasciamola sola"

INCONTRO GOVERNO SINDACATI

FURLAN:"Serve una scossa forte nel Mezzogiorno. Ci vuole un piano straordinario, coinvolgendo tutti i ministeri e tutto il governo, un piano opportunamente finanziato ma anche la capacita' di realizzazione dei progetti, con un monitoraggio costante".

ITALIA FERMA !

Istat certifica la stagnazione. Il PIL è pari a zero! Anche la Lombardia frena.

EDILIZIA CONFAPI FIRMATO ACCORDO CCNL

Siglato il rinnovo del CCNL Edilizia Confapi. Interessa 50 mila addetti".

TAVOLO TERRITORIALE PER LO SVILUPPO

Convocato oggi a Pavia presso la sede della Regione il tavolo territoriale.

SCIOPERO UNITARIO TRASPORTI

Manifestazione unitaria a Milano: la FIT CISL c'è!

USR CISL LOMBARDIA

Coordinamento: Lavoro nella cooperazione ed appalti

4 LUGLIO: SCIOPERO ALLA RAFFINERIA DI SANNAZZARO D.B.

Presidio alla Raffineria di Sannazzaro a sostegno della trattativa del CCNL Energia Petrolio

PROTESTE DEI LAVORATORI IGIENE AMBIENTE

Casalpusterlengo: i lavoratori dell'Igiene ambiente protestano davanti al Comune. Nuovo appalto al ribasso!

SCIOPERO METALMECCANICI: IN PIAZZA DEL DUOMO ANCHE LA FIM CISL PAVIA LODI

Manifestazione a Milano oltre 30.000 in piazza del Duomo. Donegà: grandissima risposta all’assenza del governo e alla sua incapacità di incidere nelle politiche industriali.

MERCATONE UNO - Aperto uno spiraglio: il Tribunale di Bologna annulla il dispositivo di Milano

ORA IL MISE DEVE PERO' PROROGARE IL PROGRAMMA DI LIQUIDAZIONE: si attiveranno così gli ammortizzatori sociali

FUTURO E? SERVIZI PUBBLICI - PUBBLICO IMPIEGO A ROMA A MANIFESTARE

La CISL Funzione Pubblica di Pavia-Lodi oggi a Roma alla manifestazione unitaria CGIL CISL UIL

FNP CISL PAVIA LODI a Roma

1 GIUGNO 2019 MANIFESTAZIONE NAZIONALE UNITARIA PENSIONATI

1 MAGGIO FESTA DEI LAVORATORI

UST CISL PAVIA-LODI A MILANO ALLA MANIFESTAZIONE ORGANIZZATA DA CGIL CISL UIL

SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO

Presidio Unitario a Milano davanti a Regione Lombardia

CAMPAGNA TESSERAMENTO 2019

CISL: in arrivo nuova tessera

FILCA CISL PAVIA LODI IN PARTENZA

Sciopero nazionale costruzioni: la Filca Cisl Pavia-Lodi a Roma a manifestare

8 MARZO CONVEGNO SULLA SICUREZZA

CISL Pavia-Lodi e Prefettura di Pavia- Convegno sulla Sicurezza in particolare per le donne

FEMCA CISL PAVIA LODI

Assemblea unitaria Raffineria Eni di Sannazzaro inizia con 1 minuto di silenzio in ricordo del collega morto al largo di Ancona

FIT CISL PAVIA - VENERDI' SCORSO BUS FERMI SCIOPERO TPL

A Pavia sfilano in 150. Adesione oltre il 90% a Pavia ed Interland

UST CISL PAVIA LODI A ROMA

Più di 120 lavoratori e pensionati sono arrivati a Roma da Pavia e Lodi. (Foto Lops)

Annamaria Furlan alla Cisl di Pavia Lodi

Nella foto: Giovanni D'Antuono, Elena Maga, Ugo Duci ed Annamaria Furlan - Incontro con il consiglio generale Ust CIsl Pavia-Lodi

ZERO PIL: basta parole occorrono i fatti!

L'ITALIA RESTA A CRESCITA ZERO NONOSTANTE L'OCCUPAZIONE SIA IN SALITA.

ENTRO IL 15 OTTOBRE il Governo dovrà inviare il Documento programmatico di bilancio (Dpb), misure da attivarsi nella prossima legge di bilancio.

FURLAN - ”La crescita zero del Pil conferma le preoccupazioni del sindacato: il Paese è fermo. Con la prossima manovra serve una scossa condivisa con le parti sociali per far ripartire la nostra economia: meno tasse su lavoro e pensioni, sblocco infrastrutture, più investimenti pubblici in innovazione, ricerca, formazione, assunzioni nella P.A. e nella sanità”.

CONFINDUSTRIA - ”Vediamo qualche piccolo segnale positivo che potrebbe ripercuotersi sull'andamento del Pil ma difficilmente nel 2019 andremo oltre la crescita zero che avevamo previsto o solo di qualche decimale. Anche se avessimo una seconda parte del 2019 più positiva ormai l'anno è compromesso”.

L’Italia resta a crescita zero: nel secondo trimestre del 2019 l’Istat stima che il Pil è invariato sia a livello congiunturale sia a livello tendenziale. E avverte: continua la fase di ”sostanziale stagnazione” dell'economia italiana che prosegue ormai dal secondo trimestre dello scorso anno. Nulla anche la variazione acquisita per il 2019. La recessione tecnica dell'ultima parte del 2018 si è quindi concretizzata in una stagnazione, che a questo punto lo stesso Istituto di statistica fa risalire al secondo trimestre dell'anno scorso. Da allora infatti si sono susseguite variazioni nulle, negative per lo 0,1%, con un solo +0,1% registrato nei primi tre mesi del 2019. Per trovare un dato più alto bisogna tornare al +0,2% di inizio 2018.

In una nota dell'ANSA si legge "Sebbene il quadro internazionale rimanga complesso, la crescita dell'economia italiana dovrebbe gradualmente riprendere nella seconda metà dell'anno. Pertanto, la previsione di crescita media annuale del Def (0,2 per cento) è ancora raggiungibile". Così in una nota il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, dopo la crescita zero del secondo trimestre certificata dall'Istat. "Dobbiamo perseverare nello sforzo di rilanciare la crescita dell'economia in un contesto di stabilità finanziaria e sostenibilità sociale ed ambientale". (ANSA)

Il Sole 24 -Il Pil a «crescita zero» anticipa un autunno di fuoco per i conti pubblici.

 

Nel periodo considerato, per l'Istituto di statistica il Prodotto interno lordo nazionale è risultato «stazionario», rallentando dopo il «marginale recupero» congiunturale del primo trimestre dell'anno. In termini tendenziali invece si registra una, sempre lieve, accelerazione: la crescita zero succede a un Pil negativo per lo 0,1 per cento. Per l'Istat continua così la «fase di sostanziale stagnazione», visto che per il quinto trimestre consecutivo la variazione congiunturale si attesta intorno allo zero.

La nota flash dell'Istat rileva spiega che la variazione congiunturale rilevata «è la sintesi di una diminuzione del valore aggiunto sia nel comparto dell'agricoltura, silvicoltura e pesca, sia in quello dell'industria e di un aumento in quello dei servizi. Dal lato della domanda, vi è un contributo nullo sia della componente nazionale (al lordo delle scorte), sia della componente estera netta». (Il sole24Ore)

ISTAT - I segnali di ripresa dell’economia internazionale appaiono episodici e nel complesso i dati hanno segnalato tendenze meno positive rispetto alle attese, sia nei paesi emergenti sia in quelli avanzati.

Le previsioni per l’area dell’euro indicano un possibile rallentamento nel secondo trimestre. L’economia italiana appare caratterizzata dal proseguimento della fase di debolezza dei ritmi produttivi associata però a miglioramenti sul mercato del lavoro e del potere d’acquisto delle famiglie.

ustcislpavialodi©2019