3 anno fa il terremoto ad Amatrice, Accumuli, e 4 regioni colpite

Il Vescovo«Chiediamo perdono per le parole false che abbiamo ascoltato. e detto in questi tre anni»

FURLAN al Meeting di Rimini

Meeting Rimini. Furlan: "Occorre un cambiamento vero nella politica economica"

CRISI di GOVERNO

Conte: si va da Mattarella. Mi dimetto! L'Italia è un grande paese e spesso sono gli altri che ce lo fanno notare. Martedì ancora d Mattarella. 5S puntano ancora su un Conte bis. Il PD serve discontinuità!

GOVERNO: CGIL, CISL E UIL, METTERE AL CENTRO GLI INTERESSI PAESE, NON L'INTERESSE PARTICOLARE

CGIL CISL UIL esprimono grande preoccupazione per l’attuale situazione di instabilità politica!

UN ANNO FA IL CROLLO DEL PONTE MORANDI A GENOVA: 14 agosto ore 11:36

FURLAN: "Genova si è rialzata, ora non lasciamola sola"

INCONTRO GOVERNO SINDACATI

FURLAN:"Serve una scossa forte nel Mezzogiorno. Ci vuole un piano straordinario, coinvolgendo tutti i ministeri e tutto il governo, un piano opportunamente finanziato ma anche la capacita' di realizzazione dei progetti, con un monitoraggio costante".

ITALIA FERMA !

Istat certifica la stagnazione. Il PIL è pari a zero! Anche la Lombardia frena.

EDILIZIA CONFAPI FIRMATO ACCORDO CCNL

Siglato il rinnovo del CCNL Edilizia Confapi. Interessa 50 mila addetti".

TAVOLO TERRITORIALE PER LO SVILUPPO

Convocato oggi a Pavia presso la sede della Regione il tavolo territoriale.

SCIOPERO UNITARIO TRASPORTI

Manifestazione unitaria a Milano: la FIT CISL c'è!

USR CISL LOMBARDIA

Coordinamento: Lavoro nella cooperazione ed appalti

4 LUGLIO: SCIOPERO ALLA RAFFINERIA DI SANNAZZARO D.B.

Presidio alla Raffineria di Sannazzaro a sostegno della trattativa del CCNL Energia Petrolio

PROTESTE DEI LAVORATORI IGIENE AMBIENTE

Casalpusterlengo: i lavoratori dell'Igiene ambiente protestano davanti al Comune. Nuovo appalto al ribasso!

SCIOPERO METALMECCANICI: IN PIAZZA DEL DUOMO ANCHE LA FIM CISL PAVIA LODI

Manifestazione a Milano oltre 30.000 in piazza del Duomo. Donegà: grandissima risposta all’assenza del governo e alla sua incapacità di incidere nelle politiche industriali.

MERCATONE UNO - Aperto uno spiraglio: il Tribunale di Bologna annulla il dispositivo di Milano

ORA IL MISE DEVE PERO' PROROGARE IL PROGRAMMA DI LIQUIDAZIONE: si attiveranno così gli ammortizzatori sociali

FUTURO E? SERVIZI PUBBLICI - PUBBLICO IMPIEGO A ROMA A MANIFESTARE

La CISL Funzione Pubblica di Pavia-Lodi oggi a Roma alla manifestazione unitaria CGIL CISL UIL

FNP CISL PAVIA LODI a Roma

1 GIUGNO 2019 MANIFESTAZIONE NAZIONALE UNITARIA PENSIONATI

1 MAGGIO FESTA DEI LAVORATORI

UST CISL PAVIA-LODI A MILANO ALLA MANIFESTAZIONE ORGANIZZATA DA CGIL CISL UIL

SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO

Presidio Unitario a Milano davanti a Regione Lombardia

CAMPAGNA TESSERAMENTO 2019

CISL: in arrivo nuova tessera

FILCA CISL PAVIA LODI IN PARTENZA

Sciopero nazionale costruzioni: la Filca Cisl Pavia-Lodi a Roma a manifestare

8 MARZO CONVEGNO SULLA SICUREZZA

CISL Pavia-Lodi e Prefettura di Pavia- Convegno sulla Sicurezza in particolare per le donne

FEMCA CISL PAVIA LODI

Assemblea unitaria Raffineria Eni di Sannazzaro inizia con 1 minuto di silenzio in ricordo del collega morto al largo di Ancona

FIT CISL PAVIA - VENERDI' SCORSO BUS FERMI SCIOPERO TPL

A Pavia sfilano in 150. Adesione oltre il 90% a Pavia ed Interland

UST CISL PAVIA LODI A ROMA

Più di 120 lavoratori e pensionati sono arrivati a Roma da Pavia e Lodi. (Foto Lops)

Annamaria Furlan alla Cisl di Pavia Lodi

Nella foto: Giovanni D'Antuono, Elena Maga, Ugo Duci ed Annamaria Furlan - Incontro con il consiglio generale Ust CIsl Pavia-Lodi

Il 2 agosto 1980 alle 10:25 stazione di Bologna

BOLOGNA 2 AGOSTO 39 ANNI FA: PER NON DIMENTICARE

Il 2 agosto 1980 alle 10:25, nella sala d'aspetto di seconda classe della stazione di Bologna, affollata di turisti e di persone in partenza o di ritorno dalle vacanze, un ordigno a tempo, contenuto in una valigia abbandonata, venne fatto esplodere e causò il crollo dell'ala Ovest dell'edificio. La bomba era composta da 23 kg di esplosivo, una miscela di 5 kg di tritolo e T4 detta «Compound B», potenziata da 18 kg di gelatinato (nitroglicerina a uso civile).

L'esplosivo, di fabbricazione militare, era posto nella valigia, sistemata a circa 50 centimetri d'altezza su di un tavolino portabagagli sotto il muro portante dell'ala Ovest, allo scopo di aumentarne l'effetto: l'onda d'urto, insieme ai detriti provocati dallo scoppio, investì anche il treno Adria Express 13534 Ancona-Basilea, che al momento si trovava in sosta sul primo binario, distruggendo circa 30 metri di pensilina, e il parcheggio dei taxi antistante l'edificio. L'esplosione causò la morte di 85 persone e il ferimento o la mutilazione di oltre 200.

Successivamente si attivarono i soccorsi e molti cittadini, insieme ai viaggiatori presenti, prestarono i primi soccorsi alle vittime e contribuirono ad estrarre le persone sepolte dalle macerie e la corsia di destra dei viali di circonvallazione del centro storico di Bologna, su cui si trova la stazione, fu riservata alle ambulanze e ai mezzi di soccorso. Dato il grande numero di feriti, non essendo tali mezzi sufficienti al loro trasporto verso gli ospedali cittadini, i vigili impiegarono anche autobus, in particolare quello della linea 37, auto private e taxi.

Al fine di prestare le cure alle vittime, i medici e il personale ospedaliero fecero ritorno dalle ferie, così come i reparti, chiusi per le festività estive, furono riaperti per consentire il ricovero di tutti i pazienti L'autobus 37 divenne, insieme all'orologio fermo alle 10:25, uno dei simboli della strage. Il corpo di una delle vittime, la ventiquattrenne Maria Fresu, non venne ritrovato. Soltanto il 29 dicembre 1980 fu accertato che alcuni resti ritrovati sotto il treno diretto a Basilea appartenevano alla Fresu che, evidentemente, si trovava così vicina alla bomba che il suo corpo fu completamente disintegrato dall'esplosione. (da Wikipedia)

ustcislpavialodi©2019