ASSEGNO UNICO FAMIGLIARE

L’Assegno Unico Familiare, istituito con legge delega n. 46/2021, entrerà a pieno regime a partire da gennaio 2022, dopo l’approvazione dei decreti delegati attuativi. Necessario Isee (al CAF) e domanda presso INAS Cisl

PRECARI DELLA SCUOLA IN PREFETTURA A MILANO

MANIFESTAZIONE UNITARIA OOSS DELLA SCUOLA A MILANO DAVANTI ALLA PREFETTURA

MANIFESTAZIONE CON I E PER I LAVORATORI DEL CLIR Spa

SABATO 5 GIUGNO 2 MANIFESTAZIONI A MEDE ORE 10:00 E A MORTARA ORE 12:00 DAVANTI AI RISPETTIVI COMUNI

VACCINI COVID APERTE LE PRENOTAZINI PER TUTTI I GIOVANI DAI 12 AI 29 ANNI

DA OGGI APERTE LE PRENOTAZIONI A TUTTI: aifa ok a Pfizer per i più giovani dai 12 ai 29 anni.

2 GIUGNO 2021 FESTA DELLA REPUBBLICA ITALIANA PER I SUOI 75 ANNI

STASERA IN DIRETTA SU RAI 1 ULTIMO MESSAGGIO DI MATTARELLA AGLI ITALIANI PER LA FESTA DELLA REPUBBLICA: tra 8 mesi scadrà il suo mandato

LA SICUREZZA NON E' MAI TROPPA

FERMIAMO LA STRAGE SUI LUOGHI DI LAVORO LO SLOGAN DI CGIL CISL E UIL PER LE MANIFESTAZIONI E PRESIDI DI QUESTI GIORNI

INCIDENTE MORTALE SUL LAVORO ALLA DIGIMA DI VILLANTERIO

POCO DOPO MEZZOGIORNO 2 OPERAI SONO MORTI A SEGUITO DI ROTTURA DI UN TUBO CHE TRASPORTAVA AMMONIACA

PRESIDIO CGIL CISL UIL DI PAVIA IN PREFETTURA

SICUREZZA PIU' SICUREZZA: INCONTRO CON IL PREFETTO E CONSEGNA DEL DOCUMENTO UNITARIO: INTANTO ALTRI 2 MORTI A VILLANTERIO LA LUNGA LISTA

SICUREZZA SUL LAVORO PRESIDIO A LODI

LA CISL PAVIA-LODI PRESENTE IN PREFETTURA A LODI PER RICHIAMARE L'ATTENZIONE ALLA SICUREZZA E ALLA SALUTE NEI LUOGHI DI LAVORO. LA VITA PRIMA DEL DENARO. IL PREFETTO APRIRA' DA SUBITO UN TAVOLO DI LAVORO

LA SICUREZZA NON E' MAI TROPPA!

SULLA SICUREZZA NON SI SCHERZA MA QUANDO PER FAR SOLDI SI MANOMETTONO I FRENI DELLE CABINE QUESTO E' OMICIDIO 14 VITTIME

SBARRA CISL: PENSIONI LEVE DI SPERANZA

“Tornare al modello Monti-Fornero significa non essere sintonizzati sulla realtà del Paese”

STRESA MOTTARONE I FRENI DELLA LA FUNIVIA MANOMESSA: 3 ARRESTI

LA SICUREZZA NON E' MAI TROPPA E SPESSO NON SI INVESTE SUFFICIENTEMENTE PER ELIMINARE TUTTE LE POSSIBILI CAUSE DI UN POSSIBILE DISASTRO.

IN QUESTO ULTIMO CASO SULLA FUNIVIA DEL MOTTARONE L'UOMO HA VOLUTO CAUSARE L'INCIDENTE E LA MORTE DI 14 PERSONE GIOCANDO SULLE PROBABILITA' ASSAI REMOTE(!?) DI UNA POSSIBILE ROTTURA DEL CAVO TRAINANTE CHE ERA STATO VERIFICATO DA UNA DITTA SPECIALIZZATA ALCUNI MESI FA.

LA MANUTENZIONE EFFETTUATA SUL CAVO AVEVA DATO A NOVEMBRE SCORSO ESITO POSITIVO, UN MALFUNZIONAMENTO DEL FRENO DI EMERGENZA CHE BLOCCAVA DI FATTO IL NORMALE FUNZIONAMENTO DELLE CABINE HA INDOTTO I RESPONSABILI A MANOMETTERLO TENENDO COSTANTEMENTE APERTE LE GANASCE DEL FRENO. 

CON OGNI PROBABILITA' SE IL FRENO FOSSE STATO ATTIVATO IN EMERGENZA AVREBBE TENUTA BLOCCATA IN ARIA LA CABINA IN ATTESA DEI SOCCORSI DALL'ALTO CON ELICOTTERO SITUAZIONI GIA' VISTE ANCHE DI RECENTE SU ALTRI VERSANTI DELLE ALPI.

COSI' NON E' STATO!

ustcislpavialodi©2021