NOTIZIE dalla FIM

SCIOPERO NAZIONALE DEI METALMECCANICI, 14 GIUGNO 2019

SCIOPERO NAZIONALE UNITARIO DEI METALMECCANICI, 14 GIUGNO 2019

Carissime e Carissimi,

il prossimo 14 giugno FIM - FIOM - UILM in modo unitario, hanno proclamato lo sciopero di tutta la categoria che si articolerà in tre manifestazioni: a Napoli, per le regioni del sud, a Firenze, per le regioni del centro e a Milano, per le regioni del nord.

Non appena possibile, indicheremo il punto di partenza del corteo e la piazza di arrivo (che dovrebbe essere piazza del Duomo) e sarà conclusa dal Segretario Generale della Fim Cisl, Marco Bentivogli, per questo chiediamo a tutti i territori e a tutte le categorie uno sforzo organizzativo per essere presenti, con proprie delegazioni, bandiere e striscioni, alla manifestazione.

Sicuri di poter contare sulla Vostra presenza e solidarietà, vi salutiamo fraternamente.

 

Il Segretario Generale                                             Il Segretario Generale
USR CISL Lombardia                                               FIM CISL Lombardia
     Ugo Duci                                                               Andrea Donegà

 ustcislpavialodi©2019

 

SCIOPERO DI 2 ORE IN ABB: licenziamento inaccetabile

ABB

SCIOPERO PER L'INACCETTABILE LICENZIAMENTO A VITTUONE

ABB ha comunicato nella giornata di martedì 16 u.s. il licenziamento ad un dipendente che doveva rientrare in azienda dopo un periodo di aspettativa sindacale dichiarando che il posto era stato soppresso!

FIM CISL FIOM CGIL  UILM

dichiarano 2 ore di sciopero in ogni stabilimento del gruppo ABB

(le modalità saranno definite a livello aziendale)

ustcislpavialodi©2019

Il Prefetto di Lodi invia ad ABB la richiesta di svolgere ulteriori approfondimenti. I lavoratori oggi manifestano dal Prefetto

Oggi a Lodi, i lavoratori di ABB sono in presidio davanti alla Prefettura. Prima giornata di mobilitazione dopo la decisione di ABB di spostare dipendenti e produzione in un unico sito a Dalmine.

Il Prefetto di Lodi ha inviato ad ABB SACE Stabilimenti di S. Martino in Strada una lettera in cui si invita la Dirigenza dell'ABB

"...di svolgere  ulteriori approfondimenti e a valutare tutti gli interventi possibili e comunque alternativi alla chiusura dell'impianto"

Il Prefetto si rende poi disponibile a qualsiasi azione utile compreso l'apertura di un apposito tavolo in Prefettura volto alla ricerca di qualsiasi soluzione utili al mantenimento dei livelli occupazionali.

ustcislpavialodi©2018

 

Trasferimento di ABB da Lodi a Dalmine: entro il nuovo anno l'azienda vuole chiudere a S. Martino in Strada.

Dovranno percorrere 50 chilometri ogni giorno i 76 lavoratori della ABB sita in S. Martino in Strada che a seguito della decisione dell'Azienda saranno via via trasferiti, per accorpamento a Dalmine. Il gruppo che nel lodigiano si occupa di componentistica di bassa BT e di quadri in media tensione MT, ha preso questa decisione nei giorni scorsi e sarà resa operativa nei prossimi. Entro il nuovo anno l'Aziende intenderebbe trasferire completamente i lavoratori e la produzione in un unico sito a Dalmine.

Le OO.SS. insieme ai lavoratori riuniti in assemblea la scorsa settimana hanno deciso già alcune iniziative di protesta: blocco degli straordinari alcune ore di sciopero da calendarizzare ed una manifestazione-presidio per informare cittadini ed istituzioni in Prefettura a Lodi il giorno 20 settembre.

ustcislavialodi©2018

 

BASTA MORTI SUL LAVORO: domani sciopero ultima ora di turno/giornata

E' GIUSEPPE ROSSI IL NUOVO SEGRETARIO DELLA FIM CISL PAVIA-LODI

Riportiamo alcuni passaggi delle relazione del Segretario uscente FIM CISL Pavia Andrea Belisai.

Quale contesto viviamo

Evitando il classico copia incolla di analisi fatte da illuminati studiosi e stimati professori che ci spiegano sempre benissimo cosa è avvenuto (analisi quando ben fatte comunque importanti) e poi sul futuro spesso non ne azzeccano mezza, mi limito ad una un paio di considerazioni generali e problematicità, che sono anche ampiamente e analiticamente riprese nelle nostre tesi come Fim e che fanno capo al messaggio di un mondo più sostenibile socialmente ed economicamente che abbiamo voluto indicare come orizzonte.

I mutamenti in atto nella Società,  sono tanti e dirompenti.

Toccano; ambiente, sostenibilità sociale ed economica, economia, finanza , assetti istituzionali, flussi migratori, informazione, mercati, sistemi di governo e le stesse regole di convivenza su cui le nostre società hanno costruito e fondato democrazia, sviluppo e benessere (in verità solo per i paesi industrializzati).

Quale contesto in Italia

A riguardo un solo dato, drammatico per il nostro paese, Istat ha certificato la disoccupazione in Italia a dicembre 2016 pari al 12%, quella giovanile (dai 15 ai 24 anni) è del 40.01%

I Giovani nel nostro paese, quale futuro?

Il patto generazionale si è drammaticamente frantumato sotto i colpi della crisi ma anche di scelte politiche che hanno cercato più il facile consenso che il bene e la sicurezza occupazionale delle giovani generazioni, e qualche responsabilità è anche in capo a noi del sindacato, che non abbiamo avuto la necessaria forza, ma forse anche la sufficiente voglia di contrastarle (L. Fornero in primis, ma non solo)

Oggi un giovane ha meno possibilità di ieri, in campo occupazionale , di reddito e futura pensione. Oltre a denunciarlo come facciamo e fanno tutti , abbiamo il coraggio di fare proposte che inizino a invertire la rotta e ridare un po più di speranza, si usa dire ai nostri figli ma preferisco dire ai giovani e alle loro famiglie.

La Segreteria della FIM Cisl PAVIA-LODI è così formata:

Giuseppe Rossi Segretario Gen. FIM Cisl Pavia-Lodi

Silvio Baita Componente di Segreteria
Andrea Bellisai Componente di Segreteria
 
DA TUTTA L'ORGANIZZAZIONE CISL PAVIA UN AUGURIO DI BUON LAVORO!

 ustcislpavia©2017