TERZO SETTORE SOCIO SANITARIO ASSISTENZIALE EDUCATIVO, SIGLATO IL NUOVO CONTRATTO NAZIONALE APPLICATO AI 400MILA DIPENDENTI DELLE COOPERATIVE SOCIALI. SODDISFAZIONE IN CASA FISASCAT CISL.

TERZO SETTORE SOCIO SANITARIO ASSISTENZIALE EDUCATIVO, SIGLATO IL NUOVO CONTRATTO NAZIONALE APPLICATO AI 400MILA DIPENDENTI DELLE COOPERATIVE SOCIALI. SODDISFAZIONE IN CASA FISASCAT CISL.

 

Roma, 28 marzo 2019 - Dopo una lunga e serrata trattativa in tarda notte i sindacati di categoria Fp Cgil, Fp Cisl, Fisascat Cisl, Uiltucs, Uil Fpl e le associazioni imprenditoriali Legacoopsociali, Confcooperative Federsolidarietà, Agci Solidarietà hanno siglato il nuovo contratto nazionale delle cooperative sociali. L’ipotesi di accordo, che sarà sottoposta alla consultazione dei lavoratori, è stata raggiunta a circa 6 anni dalla scadenza del precedente contratto ed interessa oltre 400mila addetti ai servizi privati alle dipendenze delle oltre 30mila cooperative sociali nel comparto socio sanitario assistenziale educativo ed alle attività connesse.
Convenzionalmente il contratto ha decorrenza retroattiva dal 1/1/2017 e resterà in vigore fino al 31 dicembre 2019.
Il trattamento economico prevede un aumento a regime di 80€ al livello medio C1 erogati in tre tranche (35 euro a novembre 2019, 25 euro ad aprile 2020; 20 euro a settembre 2020) oltre ad un una tantum di 300 euro di cui 200 euro erogati alla sottoscrizione definitiva dell’intesa e 100 euro erogati nel mese di luglio 2019. Aumenta anche il contributo al welfare contrattuale a carico del datore di lavoro riferito alla previdenza complementare. (Fonte: Fisascat.it)
 
ustcislpavialodi©2019