100 LAVORATORI DEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE RISCHIANO L'ESUBERO

Categoria: NOTIZIE dalla FIT
Pubblicato Sabato, 17 Settembre 2016 10:28
Visite: 1377

Ore 21,00 del giorno 12 settembre 2016 ,Aula Consiliare comune di Pavia  alla presenza della giunta comunale ,del sindaco di Pavia dott. De Paoli e del nuovo presidente dell’ Area Vasta dott. Poma  si è tenuto il  Consiglio Comunale con all’ordine del giorno le problematiche relative alla gare del Trasporto Pubblico Locale. 

 

 

La vertenza vede coinvolti 100 lavoratori delle aziende di Trasporto Pubblico Locale operanti nella provincia pavese  dove, a fronte della gara indetta,   rischiano di essere in esubero . Presenti all’incontro le OO.SS e una nutrita rappresentanza dei lavoratori.   La FIT CISL di Pavia , nella persona del Segretario Generale  di categoria MARCO MAGNANI unitamente al Segretario Generale della UST CISL PAVESE ELENA MAGA, nell’intervento fatto, ribadendo con forza la necessità inderogabile  di  tutelare tutti i lavoratori ,chiedeva  al presidente Poma e al sindaco di Pavia di prendersi carico dell’accordo siglato dalle OO.SS Confederali , con l’ex presidente della Provincia dott. Bosone,  dell’ex assessore ai Trasporti  dott. Gramigna e del Sindaco di Pavia dott. De Paoli      nel quale si impegnavano formalmente  a garantire l’occupazione di tutti i lavoratori. Alle nostre sollecitazioni sia il Presidente che il Sindaco garantivano il massimo impegno per la tutela di tutti garantendo la continuità al tavolo già aperto sulla vertenza in essere.